Home Casa e giardino Margherite: Come piantarle e come prendersene cura come un vero professionista

Margherite: Come piantarle e come prendersene cura come un vero professionista

0
Margherite: Come piantarle e come prendersene cura come un vero professionista
micheile henderson rosxqvrzhiq unsplash

La gioia dei paesaggi floreali delicati e profumati è amplificata dalle eleganti margherite. Questi meravigliosi fiori con petali bianchi e cuore giallo sono simbolo di purezza e innocenza. Tuttavia, le piante di margherite non si limitano solo alla bellezza, ma anche alla facilità di cura.

Se desideri ravvivare il tuo giardino o il tuo balcone con questi fiori, ma ti chiedi come piantarli e prenderti cura di loro correttamente, sei nel posto giusto! In questo articolo, esploreremo passo dopo passo come piantare e curare le margherite come un vero professionista. Scopri i segreti di questi meravigliosi fiori e trasforma il tuo spazio verde in un vero paradiso floreale!

Cosa bisogna sapere sulle margherite?

Cosa bisogna sapere sulle margherite?

Fonte foto

Le margherite, conosciute anche con il nome botanico “Bellis perennis”, sono fiori delicati ed eleganti appartenenti alla famiglia Asteraceae. Questi fiori sono originari dell’Europa e dell’Asia occidentale, ma si sono diffusi in tutto il mondo grazie alla loro bellezza e facilità di coltivazione. Le margherite sono piante perenni con fioritura a lunga durata, rendendole adatte sia per i giardini che per gli arrangiamenti floreali.

I fiori delle margherite hanno un aspetto distintivo, con petali bianchi o rosa e un cuore giallo o arancione al centro. Sono fiori di piccole dimensioni, ma possono essere coltivati in gruppi per creare uno spettacolare effetto di campo fiorito. Attirano l’attenzione con la loro semplicità ed eleganza, rendendoli ideali per decorare spazi esterni e interni.

Le origini delle margherite

Le margherite hanno una storia ricca, essendo presenti nella mitologia e nelle tradizioni popolari di molte culture. Si dice che il loro nome derivi dal greco, dalla parola “margaritēs”, che significa “perla”. Questo nome è stato attribuito a causa della somiglianza del cuore giallo dei fiori con una preziosa perla.

In passato, le margherite erano associate a diverse leggende e credenze. Si credeva che questi fiori avessero poteri magici e potessero proteggere contro la stregoneria e le forze malvagie. Si diceva anche che potessero guarire le ferite e che avessero proprietà curative.

Oggi, le margherite sono amate per la loro bellezza ed eleganza, utilizzate per aggiungere fascino a giardini, terrazze o balconi. Sono fiori resistenti e facili da coltivare, adatti a qualsiasi giardiniere, indipendentemente dal livello di esperienza.

Come piantare le margherite in giardino

Come piantare le margherite in giardino

Fonte foto

La piantagione delle margherite in giardino è un processo semplice, e questi fiori si adattano facilmente a diversi tipi di terreno e condizioni di crescita. Se desideri piantare margherite dai semi, dovresti piantarle in giugno. Prendi i semi e spargili su un terreno ben affinato, quindi coprili con uno strato sottile di terra e annaffiali leggermente.

Dopo una settimana e mezzo, inizieranno a spuntare i primi germogli. Lasciali crescere un po ‘e poi puoi trapiantarli in vasi individuali.

Se desideri piantare margherite da talee, avrai bisogno di steli sani, che dovrai tagliare a tre nodi e piantare in un mix di sabbia e torba. Puoi anche optare per la divisione del cespuglio, ma solo se il cespuglio è abbastanza maturo. Tira fuori il cespuglio con le radici, divídelo in più parti e reimpiantalo in primavera.

Ecco i passi di base per piantare le margherite in giardino:

  1. Scelta della posizione giusta: Le margherite preferiscono un luogo soleggiato o semiombreggiato, con un terreno ben drenato. Assicurati che il luogo scelto riceva sufficiente luce solare durante il giorno.
  2. Preparazione del terreno: Scava leggermente nel terreno per rimuovere eventuali residui di piante o pietre. Le margherite si sviluppano meglio in un terreno fertile e ricco di sostanze nutrienti.
  3. Piantagione effettiva: Scava un buco nel terreno leggermente più grande del vaso in cui si trova la pianta. Togli con attenzione la pianta dal vaso e posizionala nel buco preparato. Copri le radici con terra e premi leggermente intorno alla pianta per garantire stabilità.
  4. Annaffiatura iniziale: Annaffia la pianta subito dopo la piantagione, assicurandoti che il terreno intorno alle radici sia ben inzuppato d’acqua.
  5. Cure successive: Le margherite hanno bisogno di annaffiature regolari, specialmente durante i periodi di siccità. Evita l’annaffiatura eccessiva, poiché questi fiori non tollerano bene il terreno eccessivamente umido. Applica uno strato di pacciame intorno alla pianta per mantenere il terreno umido e prevenire la crescita delle erbacce.
  6. Taglio dei fiori appassiti: Man mano che le margherite fioriscono, rimuovi periodicamente i fiori appassiti per incoraggiare la comparsa di nuovi fiori e mantenere l’aspetto ordinato della pianta.

Come coltivare le margherite in vaso?

Come coltivare le margherite in vaso?

Fonte foto

Le margherite possono essere coltivate con successo anche in vasi, offrendo la possibilità di averle anche sul balcone o sulla terrazza. Ecco come piantare le margherite nei vasi:

  1. Scelta del vaso adeguato: Opta per un vaso con fori di drenaggio per consentire all’acqua in eccesso di defluire. I vasi devono essere sufficientemente grandi per consentire lo sviluppo delle radici delle margherite.
  2. Preparazione del terreno: Usa un mix di terra per fiori, ricco di sostanze nutritive e con una buona capacità di drenaggio.
  3. Piantagione effettiva: Aggiungi uno strato di terra nel vaso, quindi posiziona la pianta di margherite e copri le radici con più terra. Assicurati che la pianta sia stabile nel vaso.
  4. Irrigazione iniziale: Annaffia immediatamente la pianta dopo la piantagione, fino a quando l’acqua inizia a scorrere attraverso i fori di drenaggio del vaso.
  5. Cure successive: Assicurati che le margherite nei vasi ricevano abbastanza luce solare. Irriga la pianta regolarmente, mantenendo il terreno umido ma evitando l’irrigazione eccessiva.
  6. Fertilizzazione: Puoi applicare un fertilizzante per fiori ogni poche settimane per garantire una crescita sana della pianta.

Con attenzione e amore, le tue margherite si svilupperanno bene e ti delizieranno con i loro fiori delicati e profumati, sia in giardino che nei vasi. La loro fioritura prolungata e la resistenza le rendono una scelta perfetta per aggiungere un tocco di colore ed eleganza al tuo paesaggio floreale.

Come prendersi cura delle margherite

Una cura adeguata delle margherite è essenziale per godere della loro bellezza a lungo. Questi fiori sono generalmente facili da mantenere, ma ecco alcuni consigli importanti per mantenerli sani e prosperi:

  • Irrigazione regolare: Alle margherite piace il terreno umido, ma non tollerano l’acqua stagnante o l’eccesso di umidità. Annaffia regolarmente, specialmente durante i periodi secchi, ma assicurati che il terreno abbia un buon drenaggio. Evita di bagnare le foglie e i fiori, concentrati sulle radici per prevenire lo sviluppo di malattie fungine.
  • Esposizione al sole: Alle margherite piace la luce solare, assicurati quindi che siano posizionate in un luogo ben illuminato. In generale, 6-8 ore di esposizione al sole al giorno sono ideali per una crescita sana.
  • Fertilizzazione: Applica fertilizzante per fiori ogni poche settimane per fornire loro i nutrienti necessari per crescere. Scegli fertilizzanti bilanciati, appositamente formulati per i fiori, per migliorare la fioritura e la salute della pianta.
  • Taglio dei fiori appassiti: Per incoraggiare la comparsa di nuovi fiori e mantenere l’aspetto ordinato della pianta, rimuovi regolarmente i fiori appassiti tagliandoli con delle forbici pulite.
  • Protezione dalle temperature estreme: Alle margherite piace un clima moderato, ma possono resistere anche a temperature basse fino al punto di gelo. Durante i periodi freddi, proteggi le piante con uno strato di pacciame o riparale in serra o all’interno.

Malattie e parassiti

Le margherite sono in generale piante robuste, ma possono essere colpite da alcune malattie e parassiti. Ecco alcune problematiche comuni e come trattarle:

  • Malattie fungine: In caso di macchie marroni su foglie o petali, potrebbe trattarsi di un’infezione fungina. Tratta la pianta con un fungicida appropriato e assicurati di evitare l’irrigazione eccessiva e l’umidità in eccesso.
  • Afidi e tripidi: Questi parassiti possono attaccare le margherite e si nutrono della linfa della pianta. Puoi utilizzare insetticidi naturali o lavare le piante con acqua e sapone per eliminarli.
  • Acari rossi: Questi piccoli parassiti si nutrono delle cellule della pianta e possono causare l’essiccamento e lo scolorimento delle foglie. Usa un acaricida o lava la pianta con acqua per combatterli.
  • Muffa grigia: Un’infezione fungina che può colpire foglie e fiori. Tratta le piante con un fungicida e assicurati che ci sia una buona ventilazione intorno alle piante.
  • Nematodi: Questi parassiti microscopici possono attaccare le radici e causare l’appassimento delle piante. Usa nematicidi per controllarli.

Monitorare attentamente lo stato delle tue margherite e intervenire prontamente se noti qualsiasi segno di problema è importante. Applicando misure preventive e una manutenzione regolare, avrai un giardino pieno di bellezza e salute, con margherite che ti delizieranno con la loro delicatezza e il loro fascino.